F.C. Ponsacco 1920

Ponsacco super: torna alla vittoria e condanna al primo ko stagionale la corazzata Albalonga

Ponsacco domenica 3 novembre 2019 – Ci sono coincidenze che non possono passare inosservate. Nel giorno del ricordo di Cristian Moni, il tifoso del Ponsacco scomparso in un tragico incidente stradale esattamente sette anni fa e omaggiato dal capitano Caciagli con un mazzo di fiori donato dall’amministrazione comunale e consegnato direttamente nelle mani della madre prima del fischio d’inizio, i rossoblù ritrovano la vittoria che mancava da oltre un mese condannando alla prima sconfitta stagionale l’Albalonga. Lo fanno nel modo migliore, ossia con una prestazione maiuscola per qualità e intensità dal primo all’ultimo minuto, coronata dal gol partita di Tehe, l’ottavo stagionale per il bomber del Ponsacco che si conferma capocannoniere del torneo.
Lo aveva detto, d’altronde, mister Pagliuca che i “fattacci” di San Giovanni Valdarno non avrebbe lasciato scorie e così è stato. Nel Ponsacco non ci sono Becagli e Apolloni, entrambi appiedati dal giudice sportivo e sostituiti da Degl’Innocenti a centrocampo e Di Renzone in difesa. Discorso simile per Falasca dell’Albalonga, espulso una settimana fa con il Tuttocuoio e sostituito da Magliocchetti.
La prima frazione è un monologo dei padroni di casa che nei primi venti minuti reclamano per almeno due sospetti falli da rigore: il primo al 12’ quando Noccioli anticipa Santoni e finisce a terra in piena area, il secondo otto minuti dopo con lo stesso Santoni che respinge con un braccio un cross di Chelini, ma in entrambi i casi l’arbitro lascia correre. L’arrembaggio, comunque, prosegue: al 22’ Raimo galoppa sulla destra e pennella al centro con Noccioli che, da buona posizione, spara di poco a lato. Due minuti dopo, invece, su un angolo di Caciagli, Balduini da distanza ravvicinata alza un po’ troppo la mira. L’Albalonga sbanda ma tiene anche se le folate degli attaccanti rossoblù spaventano più volte la retroguardia laziale: al 35’ Noccioli s’invola sulla destra e crossa, dopo un batti e ribatti la palla arriva a Tehe che si coordina male e spara alto. Proprio in chiusura di tempo, invece, è decisivo l’intervento di Sossai che devia in angolo l’assist dello stesso Noccioli che avrebbe messo Tehe davanti al portiere.
Nella ripresa cala un po’ l’intensità del Ponsacco e l’Albalonga può affacciarsi dalle parti di Mariani: prima, al 13’, è provvidenziale la chiusura di Raimo per impedire la conclusione a botta sicura di Cardillo e poi, al 19’, è bravissimo Di Vico che salta il diretto marcatore e spara dal limite sfiorando la traversa. Ma è un fuoco di paglia perché nel finale i rossoblù salgono di nuovo in cattedra. L’episodio che fa infuriare tutto il Comunale arriva al 33’ quando Tehe, innescato da Degl’Innocenti, va in gol ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Sono le prove di quello che accadrà dieci minuti dopo: protagonista ancora il bomber rossoblù che, innescato stavolta da Fornaciari, si presenta a tu per tu con Frasca e lo beffa di precisione. E’ il gol che fa esplodere il Comunale e fa scorrere i titoli di coda sulla partita: il Ponsacco ritrova la vittoria e si allontana dalle sabbie mobili della zona play-out, l’Albalonga torna a casa con il primo ko stagionale.

PONSACCO – ALBALONGA 1-0
PONSACCO: Mariani; Raimo, Balduini, Di Renzone, Chelini (44’st Pelliconi); Mazroui, Caciagli, Degl’Innocenti; Papi; Noccioli (27’st Fornaciari), Tehe. A disp. Lista, Calabrese, Prete, Molinaro, Reymond, Aufiero, Lenzi. All. Pagliuca
ALBALONGA: Frasca; Carruolo, Santoni, Sossai, Pace; Magliocchetti, Riccucci (40’st Del Prete), Di Cairano (44’st Esposito); Casimirri (33’st Bosi), Cardillo, Luzada (10’st Di Vico). A disp. Torchio, Capogna, Paolelli, Di Battista, Collacchi. All. Venturi.
Marcatori: st 43’ Tehe
Arbitro: Castellone di Napoli

Fonte: Ufficio Stampa Fc Ponsacco 1920

Condividi