F.C. Ponsacco 1920

Fc Ponsacco 1920, con il Trestina un’altra partita da vincere. Mister Colombini: “Il successo di Prato è stato importante sul piano mentale”

Ponsacco, mercoledì 17 aprile 2019 – “Non ci sarà Colombini che è stato squalificato e nemmeno Lici, infortunato e per il quale la stagione è praticamente chiusa”. Fa la conta l’allenatore dell’Fc Ponsacco 1920 Francesco Colombini alla vigilia della sfida con il Trestina (arbitro Braccacini di Macerata), in programma domani pomeriggio (calcio d’inizio alle 15) al Comunale di Viale della Rimembranza. In difesa ha gli uomini quasi contati, anche se alla fine Tazzer, uscito malconcio dalla sfida con il Prato, stringerà i denti e ci sarà (“Il problema non è grave, dunque per domani è a disposizione” spiega il tecnico rossoblù). Ha lasciato sicuramente strascichi la sfida di Montemurlo contro i lanieri, “per il dispendio di energie che ha comportato, dato che abbiamo affrontato una squadra molto forte e dovuto sudar letteralmente fino all’ultimo secondo per fare risultato pieno, e perché abbiamo giocato su un terreno in erba sintetica, solitamente un po’ più usurante rispetto a quello in erba naturale” spiega Colombini.
Ma guai cercare alibi: “Perché quella conquistata a Montemurlo contro i lanieri è stata anche una vittoria che ci ha fatto bene a livello mentale, un successo arrivato con tanto cuore trasformando in carica positiva la rabbia che i ragazzi avevano in corpo”. E perché anche quella con il Trestina è un’altra partita da vincere: “Sarà un’altra battaglia contro una squadra che sa stare in campo e che è molto pericolosa sui calci da fermo – spiega Colombini – ma noi abbiamo delle idee su come affrontarla e contiamo di riuscire a metterle in atto sul campo”. Per il tecnico rossoblù il punto di riferimento rimane la prima mezzora contro i lanieri “in cui abbiamo fatto benissimo concretizzando, in partita, tutto quello che avevamo provato in settimana. Una volta in vantaggio, però, ci siamo un po’ sciolti: soprattutto ci siamo allungati perdendo il collegamento fra i reparti, cosa che non deve più accadere”.

Fonte: Ufficio Stampa Fc Ponsacco 1920

Condividi