F.C. Ponsacco 1920

L’appello di Caciagli: “Società, squadra, tifosi e ambiente: tutti uniti per centrare l’obiettivo”

Ponsacco, martedì 18 dicembre 2018 – “Qua ho ritrovato stimoli importanti che, negli ultimi anni, avevo un po’ smarrito: voglio tornare nel calcio professionistico con questa maglia coronando il nostro piccolo sogno”. Il messaggio è firmato da Matteo Caciagli, 252 presenze in categoria superiore con le maglie di Pisa, Cuoiocappiano, Poggibonsi, Bassano, Borgo a Buggiano, Delta Porto Tolle, Gavorrano e Tuttocuoio, uno degli elementi di maggiore personalità dello spogliatoio dell’Fc Ponsacco 1920. Ci crede, il play maker rossoblù. Che fissa anche l’asticella da raggiungere per centrare l’obiettivo: “Penso che la quota promozione sia intorno agli 80/83 punti e credo la nostra squadra abbia le carte in regola per arrivarci – dice -. Finora viaggiamo alla media di più di punti a partita, un ritmo con cui spesso si vincono i campionati: se siamo terzi è perché Tuttocuoio e GhiviBorgo, stanno andando oltre le previsioni, ma non sono se saranno in grado di continuare così fino all’ultima giornata. Invece sono convinto che il Ponsacco possa farcela”.
Un grande contributo potrà arrivare anche da Mattia Negri, tornato in rossoblù dieci giorni fa e subito in gol domenica, alla prima da titolare, contro il Real Forte Querceta: “Completa il nostro reparto perché ci dà quella fisicità che, forse, un po’ ci mancava – dice Caciagli-. E poi devo dire che mi ha impressionato per personalità: ha qualità importanti ed è stato capace di metterle subito a disposizione della squadra, calandosi subito alla perfezione nella nostra realtà”.
Per centrare l’obiettivo massimo, però, c’è bisogno dell’apporto di tutti: “E’ fondamentale che tutte le componenti remino con forza nella stessa direzione – sottolinea il centrocampista -: squadra, società, tifoseria e ambiente devono compattarsi il più possibile. Tutti uniti per centrare l’obiettivo: dobbiamo crederci perché è dura ma non impossibile”.

Fonte: Ufficio Stamp Fc Ponsacco 1920

Condividi